Smoothie Lover

6 settembre 2010

#4 Stupire col Verde – Torta di Zucchine DOLCE!

Filed under: Senza categoria — momoilgomitolo @ 21:17

(Le foto che vedete sono di muffin, ma la ricetta è nata per le torte.)

Ciao appassionati di cucina temeraria, oggi vi propongo uno degli altri pochissimi dolci che il mio fidanzato apprezza: la torta di zucchine. Si ZUCCHINE, la verdura brutta e insapore…DOLCE. esatto, non prendo le farfalle.

Allora, se volete stupire tutti con un atorta che ha pezzetti di verde nell’impasto, sofficissima, BUONISISSIMA, e carina da matti: questa fa per voi!! Ed è veramente a prova di scemo: mia sorella la replica senza sforzi.

TORTA DI ZUCCHINE DOLCE

Ingredienti:

– 200gr Zucchine verdi, più un zucchino a parte

– 240gr farina  normale

– mezzo bicchiere di plastica di olio di semi

– 150 / 180 gr zucchero tipo zefiro, comunque semolato fine

– 2 uova medie a temp. ambiente

– la buccia grattuggiata di un limone

– 1 bustina di lievito

– un cucchiaio di estratto di vaniglia: opzionabile, toglie il sapore di lievito

Sbattere con una frusta elettrica le uova con lo zucchero, per un po’ facendo cura che il secondo si sciolga benissimo: continuare a sbattere finchè l’impasto non assume un aspetto chiaro, lucido e spumoso. Aggiungere quindi la farina poco a poco, a seguire l’olio e le zucchine precedentemente grattuggiate con il lato della grattuggia che solitamente è utilizzato per le carote alla julienne.

Aggiungere la buccia di limone, il lievito e, se volete, l’estratto di vaniglia. Mescolare bene bene e versare in una teglia imburrata e infarinata. Poi viene il bello: prendete lo zucchino messo da parte e affettatelo finissimissimo a rondelline, passatele nello zucchero come se impanaste delle cotolette e…..appoggiatele sulla torta!! Esatto! Saranno la decorazione del dolce ^_^!! Che figo! Spolverizzare anche tutta torta con zucchero (che vien bella glassata).

Cuocere per 30′ (fate sempre la prova stecchino) a 180° nel forno normale, 170° nel ventilato.

^_^

Baci,

Momo

Annunci

1 settembre 2010

Giusto perchè non mi sposo…

Filed under: Senza categoria — Tag:, , , — momoilgomitolo @ 09:18

Infatti, sono contraria al matrimonio. Vado a convivere col moroso, e questo per la madre è uno strano momento. Incapace di provare dolore per la mia partenza (è una madre stramba), viene però stimolato nel suo lato materno l’istinto alla dote (economica, ci tiene a precisare che a conti fatti spenderebbe meno di 80,00€) Nel mio caso vorrebbe regalarmi della roba utile* per rimpolpare la cucina-ina-ina del mio moroso. Il tutto condito da saggezza (spicciola) materna sul reale problema del corredo…il colore delle mollette da bucato. Ha optato per l’azzurro-blù con estrema difficoltà nella scelta. In ogni caso, oggni andrà a comprarmi della roba “utile”. Vi terrò aggiornati.

* praticamente va bene tutto puchè sia in offerta al Bennet.
Baci,

Momo

24 agosto 2010

Benvenuti Su Smoothie Lover ^_^

Filed under: Senza categoria — momoilgomitolo @ 21:49

Smoothie Lover è il blog di cucina d’assalto del Gomitolo lodigiano, Momo, purtroppo ha come titolo originale Strawberry Smoothie e come tema un frigo con smoothie alla banana..con tanto di ricetta in calce. Vabbè…uno smoothie sia di banana che di fragola è sembre ben accetto. Innanzi tutto presentiamo la “mia” cucina: è quella del mio fidanzato..ma la maggior parte delle preparazioni avvengono qua per causa di forza maggiore, la sopravvivenza di entrambi.

Quando opero dalla Casa Madre, ho a disposizione ogni sorta di diavoleria culinaria, e una cucina da 20 mt quadrati…Li, diciamo che mi do alla produzione di roba impegnativa….sempre che mamma non scassi le palle come sua, invalicabile, abitudine.

Da Torino, nella cucina piccola-piccola, e degna delle opere survivor di Bear Grylls, mi “esercito” elaborando manicaretti (ehm..magari) con il solo aiuto di un piano gas 4 fuochi, un forno normale max 250 Gradi C, un microonde normale, posate, 4 ciotole e 5 pentole. C’è anche un frullatore per Smoothie (sluuuurp!!) bio e molto nirvana..degni del mio amore. Non ha il tappo, perchè, essendo comprato da un uomo, non è stato scelto per il suo potenziale assortimento di accessori, ma per le prestazioni del piccolo motore rotatorio….=_= Ma è quà che esprimo la mia massima vena artistica *_*, io amo questo laboratorio….

Comunque mi arrangio, e in nome di tutti coloro che si sono rotti della pasta madre, del the matha ovunque (anche nella tazza del wc), che io possiedo al solo scopo di colorare di verde i biscotti di San Patrizio, della fava tonka, dei mega robottoni da cucina da millemila euro, dei sali multicolor e  altre cagate Food blogger wannabe: questo è una zona franca di cucina normale. Scusate eh, ma non ne potevo più…Dai..chi tiene in frigo, o chissà dove, un barattolo di schifo appiccicoso in fermento alias lievito naturale? Andiamo. E fatemelo dire: Ferran Adrià è un chimico licenziato da qualche casa farmaceutica che si è riciclato con la cucina..cucina poi…schiumine che paiono le bave delle lumanche. Bleee.

Non mancheranno consigli su vari esperimenti condotti da me medesima su vari prodotti venduti nelle mesticherie, sia hardware che ingredienti!

A presto con qualche piatto Gomitoloso, tra Lodi e Torino. ;D

Momo

Blog su WordPress.com.